e Pe(n)sa differente - Festeggia il tuo peso naturale - Archivio edizioni - Campagna nazionale di sensibilizzazione su anoressia, bulimia, obesità

Pe(n)sa differente 2020 • Festival

#ioRESTOinCONTATTO

Festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica

#ioRESTOinCONTATTO

PE(N)SA DIFFERENTE
Festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica

11 / 13 GIUGNO 2020 - ON AIR
13a Edizione online
#ioRESTOinCONTATTO

seguici su
https://www.facebook.com/events/365367321035068/

SPECIAL GUEST David Le Breton
Antropologo e sociologo francese, docente all'Università di Strasburgo. Si è occupato, in particolare, della società contemporanea, analizzandone gli aspetti e i fenomeni sia da un punto di vista socio-antropologico che filosofico.

Ideazione e organizzazione
ONLUS SALOMÈ, associazione scientifico-culturale
BIG SUR, laboratorio di comunicazione
in collaborazione con ASL LECCE
Direzione scientifica Caterina Renna

*************************************************
VIDEOPILLOLE, CARTOLINE E SCRITTURE DALL'INTERNO

Il Festival, che nelle sue edizioni ha sempre declinato come fatto squisitamente culturale l'intervento in favore della salute, giunge nel 2020, alla sua tredicesima edizione.
Come ogni anno, prevede incontri scientifici, culturali, mostre e spettacoli. Scopo di tali incontri è quello di mettere in dialogo medicina, scienza, arte, filosofia e cultura umanistica al fine di stimolare il pensiero critico e valorizzare l'espressione creativa individuale e relazionale.
L'edizione di quest'anno è speciale, perché il festival non potrà avere luogo fisicamente. Tuttavia, mai come in questo momento ci sembra importante celebrare la creatività, la differenza intesa come valore, l'importanza delle relazioni interpersonali, quali basi di resilienza collettiva.
Ecco perché con il comitato scientifico e artistico del festival, abbiamo pensato di dar forma a un'edizione virtuale che avrà luogo sulla nostra pagina Facebook.
In un periodo in cui il nostro interfacciarci col quotidiano e i nostri legami sociali sono stati messi alla prova dall'isolamento forzato, siamo stati tutti chiamati a organizzare attività e nuove modalità per "rimanere in contatto" con gli altri e con noi stessi. Ci siamo trovati di fronte a un'esperienza unica, per la quale nessuno poteva essere completamente equipaggiato.
E ciò a dispetto del moltiplicarsi di messaggi che ci invitavano a seguire "ricette" standard per "essere felici in quarantena" rimanendo al tempo stesso sempre connessi ed efficienti.
Abbiamo vissuto una condizione che ha generato sentimenti che andavano dalla tristezza all'ansia, dalla paura di non essere all'altezza dei giorni a venire fino alla perdita di senso.
Pe(n)sa differente, tra quarantena, distanziamento sociale e iper-connessione ai social network, ha pensato di costruire una base sociale sicura in modo da far fronte comune non solo alle minacce rappresentate dal Covid19, ma anche a quelle rappresentate dalle diverse forme di isolamento in cui ci siamo trovati a vivere.
E a partire dalla domanda "Come restare in contatto con gli altri e con noi stessi?" abbiamo lanciato durante la pandemia, in collaborazione con la ASL Lecce, il Contest #ioRESTOinCONTATTO, un invito a creare un archivio collettivo di immagini e storie nel tempo del Covid19.
#IoRESTOinCONTATTO è stato un modo per attivare un processo culturale capace di accorciare le distanze e rappresentare un potente sistema immunitario contro il rischio di isolamento interiore. Un laboratorio diffuso capace di stimolare e favorire l'incontro tra espressioni creative.
Il Contest CARTOLINE E SCRITTURE DALL'INTERNO è stato rivolto a cittadini, artisti, associazioni e organizzazioni coinvolte nella salute mentale, ai laboratori espressivi/creativi, agli atelier di Italia e di altri Paesi, ai loro conduttori e ai loro assidui frequentatori.
Abbiamo chiesto a ciascuno di inviarci 7 scatti o dei racconti per raccontare una piccola storia domestica per immagini, di costruire - approfittando dell'uso ormai consueto dello smartphone - un reportage all'interno dei luoghi della propria quotidianità in tempo di pandemia oppure di raccontare una storia in forma autobiografica a partire dall'interno, dal proprio sé, dalla propria casa, dalla "casa" intesa come un universo in cui rifugiarsi, da esplorare, scoprire e condividere, un universo che evoca ricordi, vissuti, gioie o anche drammi. Un universo In cui inconsciamente stabiliamo una relazione intima con oggetti, odori, trame, colori, percorsi, che segnano la nostra esperienza quotidiana, per tessere un racconto di straordinaria quotidianità.
Infine abbiamo chiesto agli ospiti del nostro festival di inviarci delle VIDEOPILLOLE che testimoniano loro brevi riflessioni sul tema della 13a edizione. La loro esperienza personale e lavorativa ai tempi del Covid 19.
E non mancano gli altri elementi consueti del festival, le mostre, gli spettacoli con la danza...
Per scoprire questa "virtual edition" vi invitiamo a rimanere in contatto con noi in questi giorni e seguire quanto accade sulla nostra pagina Facebook, sul sito e altri social.
Come sempre Pe(n)sa differente vuole essere un laboratorio diffuso che stimola la riflessione e promuove l'incontro tra diverse forme di pensiero ed espressione creativa.
Buona visione!!

https://www.facebook.com/pensadifferentefestival/
https://www.facebook.com/AslLecce/
www.pensadifferente.it

NOTE
Pe(n)sa differente. Festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica www.pensadifferente.it
Il Festival che ha preso l'avvio nel 2008 all'interno del progetto ministeriale nazionale ‘Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte salutari' è ideato e organizzato dall'associazione scientifico-culturale ONLUS Salomè e dall'agenzia di comunicazione Big Sur, con la direzione scientifica di Caterina Renna. Si configura quale azione di prevenzione universale e selettiva del disagio che riguarda il sé corporeo e la relazione con l'altro, coniugando in sé eventi scientifici, culturali, sociali, artistici e sportivi con l'obiettivo di sensibilizzare sul peso naturale, sulla sana alimentazione, sull'attività fisica salutare, sui messaggi ambigui relativi all'immagine corporea proposti dai media e dal mondo della moda, dello spettacolo e della bellezza, in definitiva sulla differenza intesa come valore. Promuove la cura di sé e vuole essere un invito a un percorso di costruzione personale che passi attraverso la resistenza alle attuali forme di mercificazione e omologazione. Celebra la soggettività e l'alterità che si manifestano come diritto al pensiero critico, alla differenza e alla variazione, per valorizzare l'unicità e la novità che ogni persona essenzialmente è, con le proprie possibilità espressive e la propria peculiare bellezza.

INFO
www.pensadifferente.it
email info@pensa-differente.it
tel 0832 346903 • cell 347.1040009

#iorestoincontatto
#espressionecollettiva ai tempi del #coronavirus
#pensadifferente2020
#processoculturale
#laboratoriodiffuso
#aziendasanitarialocalelecce