Pe(n)sa differente 2021 • Festival

L'attesa è un fiore semplice

Festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica

L'attesa è un fiore semplice

PE(N)SA DIFFERENTE
Festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica
14a EDIZIONE > 
LECCE, 1>2>3 Luglio 2021 Polo BiblioMuseale di Lecce - Viale Gallipoli, 28

INCONTRI SCIENTIFICI E CULTURALI • FORUM ASSOCIAZIONI • SPETTACOLI • INSTALLAZIONI • CINEMA • TEATRO • FOTOGRAFIA • DANZA • MUSICA • MOSTRE • ESPERIENZE SENSORIALI • DEGUSTAZIONI

FESTEGGIA CON NOI!  

L'attesa è un fiore semplice è il titolo che abbiamo scelto per la 14a edizione del Festival, ispirandoci a una frase tratta da Elogio del nulla dello scrittore Christian Bobin. Abbiamo scelto la fragilità del fiore, abbiamo scelto il vuoto, la capacità dell'attesa che la crisi fa maturare. L'attesa e la semplicità, le due leve di una nuova costruzione di valori. L'attesa, che non esprime giudizio, che è capace di sguardo, di accudimento, che sta dalla parte dell'Altro e del Tempo, lo sente alleato e in esso matura la percezione della realtà nella giusta distanza. La semplicità, che è valore essenziale, necessario, utile a ritrovare l'essenza dell'umano.
Pe(n)sa differente Festival celebra la soggettività che si manifesta come diritto al pensiero critico, 
alla differenza e alla variazione. Promuove la cura di sé e vuole essere un invito a un percorso di costruzione personale che passi attraverso la resistenza alle attuali forme di mercificazione e omologazione.


LABORATORI ESPERIENZIALI

DELLE RANE FULMINATE IN UNA PALUDE
Laboratorio esperienziale di poesia e musica. Omaggio a Antonio Verri

Interventi e letture Mauro Marino Operatore culturale, giornalista e scrittore, Silvana Kühtz Ingegnere e Artista. Musiche Redi Hasa.
Con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DA, DSM ASL LE

Antonio L. Verri, radica nella terra la sua visionarietà, la percezione della “città nuova”, la sua necessità di valicare, attraverso la stretta alleanza con i linguaggi, la ristrettezza dei generi, delle forme, delle lingue, dei confini dati nella consuetudine. Fare esperienza nella contemporaneità, in un tempo minato dall’emergenza pandemica significa salire sul suo “naviglio innocente”, il luogo dove tutto s’incontra, si con/fonde, affinando le diverse sensibilità nell’esercizio del fare. “L’altro” la mira di una cultura fondata su sguardo che muove oltre il giudizio, frontale, sincero nell’accogliere nell’includere, nel costante valorizzare la necessità creativa delle persone, dell’Umano.

MA IL MONDO È COSÌ VASTO
Laboratorio esperienziale di movimento. Omaggio a Antonio Verri
Conduzione Annamaria De Filippi Coreografa
Con la partecipazione di Cammino popolare e con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DA, DSM ASL LE

Il laboratorio si attiva in forma di dialogo, una comunicazione sulle varie domande e problematiche da affrontare attraverso il linguaggio corporeo e tutte quelle tecniche espressive, terapeutiche e artistiche della danza, del teatro, della drammatizzazione e della bioenergetica. Nasce dall’idea di offrire degli strumenti reali, esercizi, dibattiti, azioni artistiche e sedi di confronto, dove la proposta al sostegno delle buone pratiche corporee e sociali si presenta innanzitutto come atto creativo e artistico ed il suo immenso potenziale. Tutto ruota intorno all’immagine corporea, alla posizione del nostro corpo nello spazio, al recupero della dignità corporea, al benessere dell’individuo, sempre più sottoposto ad una miriade di informazioni alterate e spesso devianti.

PARTENDO DAL CORPO E FINENDO NEL CORPO
Laboratorio esperienziale di movimento
Conduzione Tiziana Persichetti Auteri Psicologa psicoterapeuta, Rosanna Delle Monache Psicologa, Lorenzo Gautieri Tecnico del movimento

Un momento di lavoro dedicato all’ascolto e alla Ri-Percezione corporea con la messa in campo di alcune delle tecniche comprese nel nuovo metodo psicoterapeutico attualmente testato all’interno di un protocollo scientifico multidisciplinare integrato del centro medico dell’Obesità del Policlinico Tor Vergata di Roma. La Psicoterapia Corporea RI-Percettiva e il Modello ACB (Attivazione Corporea Basis) sono i capisaldi di tale metodo che punta al superamento profondo del dualismo Cartesiano e alla piena consapevolezza del Sé.

MEDITERRANEO FOODSTYLE
Laboratorio esperienziale del gusto
Conduzione Eugenio Gemello Medico Nutrizionista
In collaborazione con Coltiva te stesso, progetto di Agricoltura sociale Centro di Salute Mentale - Campi Salentina (LE), DSM ASL Lecce

Dialoghi e degustazioni per sottolineare l’importanza dell’alimentazione mediterranea come stile di vita salutare. Tra i prodotti offerti all’interno della degustazione, verdure e ortaggi sono il risultato del progetto di Agricoltura sociale Coltiva te stesso, ideato e promosso dal Centro di Salute Mentale di Campi Salentina (LE) e finalizzato alla promozione del benessere e della salute psicofisica degli Utenti.


SPETTACOLI

OSSIGENO. Le pratiche del gesto
Spettacolo di danza
Regia di Annamaria De Filippi Coreografa
Compagnie di danza Elektra e Atto
Con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DA, DSM ASL LE

“Non voglio nessun significato se non l’accenno di un gesto, spazi d’attesa, leggerezza rivolta all’altro. Voglio accoglienza e cura, apertura poetica, corpo politico. Voglio curare i luoghi, sospendermi. Voglio umano amore”.
Identità e pressione sociale sono temi centrali di questo particolare momento storico. Lo spettacolo propone un andare verso lo svuotamento dell’ego, nell’accogliere altro, in un mondo volgare dove la bellezza non trova spazio. Il desiderio di rallentare il tempo che consente di dilatare lo spazio dove il gesto trova il suo senso, la sua necessità attraverso il racconto e il vissuto dei danzatori.

CITTÀ A PAROLE
Spettacolo di musica e parole
Di e con Silvana Kühtz Poeta performer, Nadia Casamassima e Carla Latorre. Musica dal vivo di Gerardo Tango
Regia di Alessandro Cavoli. Produzione Poesiainazione

In che modo la letteratura ha un legame stretto con la città? Che città possiamo visitare attraverso i racconti? Ogni città è tutte le città? Il racconto si snoda a partire da descrizioni di luoghi e città della più nota letteratura: da Calvino a Curzio Malaparte a Salinger e con testi inediti. La musica è pure un viaggio attraverso i cantautori e le canzoni che hanno al centro luoghi e città.

TWO PER TU. Il corpo nella voce
Spettacolo di parola danza
Di e con Silvana Kühtz Poeta performer, Leandro Annese Danzatore. Disegno luci Giulio Spagone. Produzione Poesiainazione

Cosa fa un corpo esposto al suono di una voce parlata? cosa succede se un corpo danzante è esposto al significato delle parole? Quanto la parola è capace di incontrare la danza? Twopertu è un passo a due della vita. Due è il numero da cui arriva l’uno, due il numero per poter dire un Tu. Lo spettacolo svela cosa accade a due persone che parlano linguaggi diversi e nel confrontarsi si scambiano mondi e visioni.


INSTALLAZIONI E MOSTRE

ImmagInAria > World Eating Disorders Action Day
A cura di Mauro Marino, Alessandra Manfreda Operatori culturali
Dai Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DA, DSM ASL LE

Nella grande pancia della Rete troviamo ciò che ci somiglia, ciò che meglio ci interpreta. Segni, di-segni, scritture riempiono di contenuti il tempo mai vano della cura. Un dialogo, una ricerca che trova unità e sorellanza. Ogni attimo vale nel ri- pensamento, nel calibro che tenta la misura di Noi al Mondo. Ogni attimo “significa”, nonostante tutto vive. È vita, è energia. Seme, semina per il Futuro. Tutto guarda oltre l’ossessione del presente in questa “urgenza dichiarante” da scovare, partorire, accudire. Una qualità espressiva, una sensibilità pronta a darsi, a manifestarsi, pubblicarsi... eccola nel giorno del World Eating Disorders Action Day dai Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DSM, ASL Lecce). 

DEI TAO SOSPESI A MEZZ’ARIA, INTONTITI
Installazione di Fashion design e mostra. Omaggio a Antonio Verri
Di Santa Scioscio Stilista

I Tao sono le anime magiche dell’immaginario verriano, le presenze care alla cultura contadina, sospese tra profano e religioso. Nelle creazioni di Santa Scioscio, i Tao prendono forma, si manifestano e sussurrano: “Lasciateci stare nel limbo della scoperta dove tutto può confondere e niente può decidere. Lasciateci nel fascinoso sollievo, nella spensierata crescita dell’alba. Lasciateci qui e non pizzicateci, non provate a scacciare la fanciullezza della verità...”. Un auspicio all’Ascolto, al trovare la sintonia con ciò che non comprendiamo ma che è presente, vivo, patrimonio di una sensibilità altra che solo nel rispetto possiamo comprendere.

DELLE SCRITTEROSSE CHE INNEGGIANO A DEI PADRI CHE TUTTI ASPETTANO
Installazione di Fashion design. Omaggio a Antonio Verri Di Marco Rollo Stilista

L’eredità del sentire accoglie l’istinto, di padre in padre, l’orma della Storia scrive l’essere. L’abito è ambito contemplativo, il suo mutare detta il passo, muove la memoria. Le scritte rosse del Sessantotto cercavano nell’utopia delle ideologie altro a cui affidarsi, altri padri, mai venuti. Una tensione superata, digerita che sollecita oggi la libertà espressiva, la motiva in un oltre non più capace di soffermarsi nell’attesa. L’abito è forma e contenuto, segno, simbolo di una ricerca trasversale nel coniugare il passato con l’istanza di un presente che è già futuro, capace sempre di prefigurarlo, di anticiparlo, di neutralizzarlo se necessario.

C’È UN CASTELLO DI COTONE
Omaggio a Antonio Verri
A cura di Mauro Marino, Alessandra Manfreda e Sergio Quarta Operatori culturali.
Dai Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DA, DSM ASL LE

Nel “castello di cotone” non c’è il limite del “non so fare”, ogni atto rompe la pigrizia e il provarsi sfida il Tempo. Nel “castello di cotone” tutto è possibile perché accudito, curato, amorevolmente cresciuto. Giorno dopo giorno come in un giardino, i fiori mostrano la loro bellezza e i segni svelano il sentire, le attitudini, le vocazioni, la qualità dello stile. Parole e atti sfidano il disagio mutandolo in risorsa. Nel “castello di cotone” ogni lacrima si trasforma in sorriso, piano trova il passo e muta ciò che pareva impossibile nel proprio e unico possibile.

DA DA DAD. Quello che non si vede
A cura di Francesco Maggiore Art Director Big Sur
Realizzato insieme a Andrea Attanasi, Benedetta Candido, Carlo Rippa, Caterina Leggieri, Clarissa Guerrieri, Diletta Isola, Francesca Borelli, Francesco Jiritano, Francesco Rotella, Gabriele Cosentino, Ilaria Iovino, Laura Palmisani, Marzia Arcadia, Silvia Leo

Un progetto fotografico per tessere racconti del nostro quotidiano domestico nel tempo della pandemia, focalizzando lo sguardo su quel perimetro intorno a cui si concentra l’esperienza formativa. La postazione della didattica ha sollecitato la nostra curiosità trasformandosi da luogo invisibile a spazio da indagare, dando vita a una galleria di immagini ‘in soggettiva’. Uno scorcio di realtà che fa emergere ‘quello che non si vede’. 


PERFORMANCE / MUSICA / VISIONI / TALK

SLANCI POETICI. Parole di poesia in gioco
Slam di poesia
Introducono Silvana Kühtz Poeta performer e Mauro Marino Operatore culturale Intermezzi musicali di Gerardo Tango Produzione Poesiainazione

Sei poeti si sfidano a colpi di versi, un gioco di parole parlate in tre round.
Ogni partecipante in gioco legge una poesia propria, una di un grande autore conosciuto e poi gli verrà affidata la poesia di uno degli altri partecipanti.
Il pubblico presente vota i tre migliori partecipanti alla fine di ogni round.

ALTRIRACCONTI di cui abbiamo tutti bisogno
Talk e proiezione video

A cura di Gianluca Rollo Presidente Associazione culturale Transparent, Operatore culturale e facilitatore di processi formativi Conduce Luigi Lioce Giornalista e pedagogista
Contributo video con la partecipazione di
Andrea Attanasi, Andrea Merante, Beatrice Costa, Benedetta Candido, Benedetta Sava, Carlo Rippa, Caterina Leggieri, Caterina Pierri, Clarissa Guerrieri, Diletta Isola, Fendi Brown, Filippo Marsella, Francesca Delvecchio, Francesca Conversano, Francesca Borelli, Francesco Jiritano, Francesco Rotella, Gabriele Cosentino, Giulia Giaimo, Giulia Lodari, Ilaria Iovino, Irene Rotella, Laura Palmisani, Luca Merante, Luisa Polimeni, Marco Galeotti, Marzia Arcadia, Michele Coppola, Paola Drago, Sara Frassanito, Sebastiano Mura, Silvia Leo, Sofia Salvarosa, Sofia Gorgoni, Sofia Meleleo, Simone Sorbaro, Valentina Fratto, Veronica Buccinnà, Vivienne De Tommaso. Progetto realizzato all’interno di Altrisguardi Altrimondi Rassegna di cinema, musica e di arti visive online, ideata da Big Sur e realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiBACT e MI.

Ritratti di volti, gesti, movimenti, dubbi, fragilità, limiti e desideri di 39 studentesse e studenti. Altriracconti prova a dare valore alle loro visioni rappresentate attraverso sorrisi pixelati, voci potenti, spesso falsate da un sonoro imperfetto sotto il quale vibra un’eco visionaria e appassionata, un forte desiderio di essere, rappresentarsi, farsi sentire. Ne emerge un’intensa volontà di sfondare le barriere fisiche, virtuali, emotive ed esplorare i luoghi nascosti dell’identità. Tirarli fuori e donarli andando oltre i confini domestici, scolastici e regionali.

INVISIBILE. Quadri di una pademia
Performance teatrale
Attori Francesca Rossi, Andrea Sagni. Regia e drammaturgia Francesca RossiJurta Produzioni B.09

Il reading musicale con proiezioni video di “Jurta Produzioni” segue, nella sua linea poetica, la scrittura scenica in cui due attori s’innescano eseguendo letture e sequenze di tableaux vivants accompagnati da “colonna sonora”, videoclip, cinema di genere e musica pop/rock. Invisibile mette in scena le emozioni provate durante il periodo dell’epidemia COVID-19, le suggestioni elicitate da smarrimento, angoscia, depressione fino al disvelamento finale. 

NINOTCHKA. Temporalità
Talk, musica dal vivo, proiezione video
Progetto musicale di Mimmo Pesare Autore, compositore, musicista e producer, Docente di Psicopedagogia dei linguaggi comunicativi – Unisalento

NINOTCHKA è il nome del progetto musicale di Mimmo Pesare, autore, compositore, musicista e producer tarantino che vive e lavora a Lecce. Dopo oltre vent’anni di esperienze in band indipendenti, con NINOTCHKA inaugura il suo progetto solista, di cui è autore e compositore di musiche e testi. Il progetto NINOTCHKA dà grande importanza alle liriche in italiano, e agli arrangiamenti, che vanno dalla musica elettronica al trip-hop, al post-rock. “Temporalità” (41 minuti, NOS Records) è il disco d’esordio di NINOTCHKA, uscito il 20 maggio 2021 e che vanta l’importante collaborazione di artisti di spicco del panorama nazionale come Emidio Clementi (voce e leader della cult band bolognese Massimo Volume), Georgeanne Kalweit (voce dei Delta V), Gianluca De Rubertis (Il Genio). È stato anticipato dai singoli “Temporalità”, cantato da Giorgio Consoli (Leitmotiv); “Scegli”, cantato da Gianluca De Rubertis (Il Genio); e “In nessun posto”, interpretato da Emidio Clementi (Massimo Volume). 

 

EVENTO SCIENTIFICO N. 14 CREDITI ECM

Lo stato dell’arte nella prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi dell’alimentazione e l’obesità

giovedì 1 luglio
14.00 > REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI
14.30 > SALUTI DELLE AUTORITÀ
14.45 > PRESENTAZIONE Caterina Renna Direttore scientifico Pe(n)sa differente
15.00 > CONVERSAZIONE > L’ATTESA È UN FIORE SEMPLICE. Aspettando la fine della pandemia: il tempo psichico e i suoi correlati
Moderatore Paolo Santonastaso Psichiatra (Università di Padova) Relatori Andrea Sagni Filosofo (Université Jean Moulin Lyon 3, France) Fabrizio Jacoangeli Medico Internista (Università Tor Vergata)
16.00 > LETTURA
PSICOPATOLOGIA E RISPOSTA ALLO STRESS DURANTE LA PANDEMIA. Dati preliminari di uno studio controllato

Paolo Santonastaso Professore di psichiatria (Università di Padova)
16.30 > SIMPOSIO
RISCHIO E RESILIENZA. Il ruolo chiave dei fattori interpersonali

Moderatore Giovanni Abbate Daga Psichiatra (Università di Torino) Relatori Giovanni Castellini Psichiatra (Psychiatry Unit, Department of Health Sciences, University of Florence - Italy) Valentina Cardi Psicologa clinica (Department of General Psychology, University of Padova, Padova - Italy; Department of Psychological Medicine, Institute of Psychiatry, Psychology and Neuroscience, King’s College London, London, UK) Alessio Maria Monteleone Psichiatra (Università della Campania L. Vanvitelli, Dipartimento di Psichiatria, Napoli) Giammarco Cascino Psichiatra (Department of Medicine, Surgery and Dentistry ‘Scuola Medica Salernitana’ Section of Neurosciences University of Salerno - Italy)
18.00 > LABORATORIO ESPERIENZIALE
DELLE RANE FULMINATE IN UNA PALUDE. 
L’espressione creativa per rimanere in contatto e prevenire il disagio psichico e corporeo
Interventi e letture Mauro Marino Operatore culturale, giornalista e scrittore (Fondo Verri, Centro DCA, DSM ASL Lecce) Silvana Kühtz Ingegnere e Artista (Università della Basilicata). In collaborazione con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA, DSM ASL LE

venerdì 2 luglio
8.45 > SIMPOSIO
CORPO E TRAUMA. Nuovi percorsi di cura
Moderatore Filippo Iovine Psichiatra (DSM ASL BT) Relatori Patrizia Todisco Psichiatra (Villa Margherita, Vicenza) SaraBertelli Psichiatra (ASSTSanti Paolo e Carlo, Milano) Cristina Segura Garzia Psichiatra (Università di Catanzaro) Marianna Rania Psichiatra (AOU Mater Domini, Catanzaro) Romana Schumann Psicologa (Centro Gruber, Bologna)
10.15 > SIMPOSIO
EMOZIONI, PENSIERI E FISICITÀ. Dall’essere all’esserci
Moderatore Gianfranco Antonucci Psichiatra (DSM ASL LE) Relatori Lisa Guidi Psichiatra (Istituto Specchid’acqua, Montecatini Terme) e Corrado Caudek Psychometrics and Quantitative Psychology (Università degli Studi di Firenze) Francesco Margari Psichiatra (Department of Basic Medical Science Neuroscience and Sense Organs, University of Bari Aldo Moro - Italy) Emilia Manzato Psichiatra (Ospedale Salus, Ferrara) Lorenzo Maria Donini Medico Nutrizionista (Università La Sapienza, Roma) Paolo Chierchia Psicologo (Comunità InVolo, Parma)
12.15 > SESSIONE POSTER
PRESENTAZIONE E DISCUSSIONE INTERATTIVA
Premiazione dei migliori lavori scientifici
Caterina Renna Psichiatra (Centro DA, DSM ASL LE)
12.45 > LUNCH / LABORATORIO ESPERIENZIALE
MEDITERRANEO FOODSTYLE. Alimentazione e movimento fisico tra lockdown e riaperture
Interventi Eugenio Gemello Medico Nutrizionista (Centro DA, ASL Lecce) In collaborazione con Coltiva te stesso, progetto di Agricoltura sociale Centro di Salute Mentale - Campi Salentina (LE), DSM ASL Lecce
14.00 > SIMPOSIO
INTERAZIONE E PLASTICITÀ. Interpretazione dei sistemi e sviluppo delle funzioni
Moderatore Maria Lucia Santoro Pediatra (ASL LE) Relatori Giovanni Abbate Daga Psichiatra (Università di Torino) Rocco Melcarne Psichiatra (Centro DA, DSM ASL LE) Giovanni Gravina Endocrinologo (Centro Arianna, ASL Pisa) Walter Milano Psichiatra (Centro DA, ASL Napoli) 
15.30 > SIMPOSIO
TELEPSYCHIATRY E TELEMENTAL HEALTH. Ripensare le azioni preventive e terapeutiche in pandemia
Moderatore Giusy Viola Pschiatra (AOU Consorziale, Policlinico Bari) Relatori Francesca Rossi Psicologa (Sant’Orsola Malpighi Hospital, Bologna) Sara Danti Psicologa (Istituto Specchid’acqua, Montecatini Terme) e Silvia Lucchesi Psicologa (Istituto Specchid’acqua, Montecatini Terme) Loretta Pennacchi Dietista (Centro Arianna, ASL Pisa)
16.30 > LABORATORIO ESPERIENZIALE
MA IL MONDO È COSÌ VASTO. L’espressione creativa per rimanere in contatto e prevenire il disagio psichico e corporeo
Conduzione Annnamaria De Filippi Coreografa (Laboratorio di Danza, Centro DA, DSM ASL LE) con la partecipazione di Cammino Popolare. In collaborazione con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA, DSM ASL LE

PROVA ECM 

SESSIONE POSTER
È prevista una Sessione Poster: Gli abstract devono essere inviati entro il 20 giugno 2021 al Comitato Scientifico, al seguente indirizzo e-mail: iscrizioni@pensa-differente.it. Il file dell’abstract in formato word al fine della pubblicazione sul sito web www.pensadifferente.it, deve essere nominato con il cognome del primo autore, deve contenere un massimo di 2500 battute e deve rispettare il seguente schema: Titolo, Autori e relativi Enti di appartenenza, Introduzione, Metodologia, Risultati, Conclusioni, Bibliografia (max 3 voci), E-mail e numero di telefono cellulare del primo autore. I Poster devono avere dimensioni 50x70. I migliori lavori di ricerca saranno presentati e premiati in Plenaria il 2 luglio.

FIGURE PROFESSIONALI ACCREDITATE
Medico Chirurgo: tutte le discipline; Psicologo: Psicologia, Psicoterapia; Infermiere Pediatrico; Infermiere; Fisioterapista; Educatore Professionale; Dietista; Biologo; Assistente Sanitario; Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica; Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva; Logopedista, Terapista Occupazionale

ISCRIZIONI
Per iscriversi è necessario compilare la Scheda di iscrizione in formato elettronico sul sito www.pensadifferente.it. La quota di iscrizione al Convegno è di € 50,00 da versare con bonifico bancario a:
ONLUS Salomè - Banca: Monte dei Paschi di Siena
Agenzia bancaria: Lecce AG. 4 - 9704 Causale versamento: ISCRIZIONE CONVEGNO DCA OBESITÀ LECCE 2021
CODICE IBAN: IT 41 G 01030 16009 000000158564
La copia del bonifico, va inviata a iscrizioni@pensa-differente.it

CONTRIBUTO INCONDIZIONATO ALL’EVENTO ECM LUNDBECK, GUNA, NEURAXPHARM

sabato 3 luglio ore 8.45

Pe(n)sa differente incontra la SIS.DCA
In occasione del trentennale della fondazione della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare, il 3 luglio si festeggia insieme con un’incursione di Pe(n)sa differente nel Webinar online Il contributo di SISDCA nella prevenzione, nella cura e nella ricerca sui disturbi della alimentazione e del peso: cosa si è imparato, cosa si è insegnato, quali sono gli orizzonti. “La SIS.DCA è stata tra le prime, se non la prima società al mondo a impostare un approccio multidisciplinare ai disturbi della nutrizione e dell’alimentazione basato sulle evidenze scientifiche. Il 3 luglio al mattino si terrà un seminario online dedicato a cosa è cambiato nel settore dei disturbi dell’alimentazione in questi trent’anni e quali sono le nuove frontiere, nella pratica clinica, nella prevenzione, nella programmazione sanitaria, nella ricerca. Qual è il contributo della scienza, quale quello della politica sociale e sanitaria e quale quello dei fruitori, le persone affette dal disturbo e le loro famiglie” (Umberto Nizzoli). 

NOTE
Pe(n)sa differente è una Campagna di sensibilizzazione, informazione e formazione che ha preso l’avvio nel 2008 all’interno del programma ministeriale nazionale ‘Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte salutari’. Conosciuta a livello internazionale, Pe(n)sa differente, è stata pensata nell’ottica di una generale necessità di riduzione dell’incidenza e della prevalenza di patologie che riguardano una alterata percezione del sé, emozionale e corporeo. Negli anni la riflessione è divenuta più larga fino ad abbracciare altre in/differenze e l’espressione creativa del sè individuale e collettivo. Progettata e organizzata dall’associazione scientifico-culturale ONLUS Salomè e dal laboratorio di comunicazione Big Sur, con la direzione scientifica di Caterina Renna, Pe(n) sa differente celebra la soggettività che si manifesta come diritto al pensiero critico, alla differenza e alla variazione, per valorizzare l’unicità e la novità che ogni persona essenzialmente è, con le sue possibilità espressive e la propria peculiare bellezza. Promuove la cura di sé e vuole essere un invito a un percorso di costruzione personale che passi attraverso la resistenza alle attuali forme di mercificazione e omologazione.

Il titolo della 14a edizione, L’attesa è un fiore semplice, ispirato dallo scrittore Christian Bobin, è un titolo emblematico in questo periodo di pandemia. Abbiamo tutti trascorso più di un anno ad aspettare, ad aspettare che la vita tornasse come prima. Tuttavia, siamo sicuri che la vogliamo esattamente come prima? Una vita in cui la fragilità e la differenza non sono contemplate, non sono un valore? Una vita in cui tornare a credere di dover essere inattaccabili, forti e belli? Una vita in cui la mondanità del rappresentarci capaci di essere all’altezza del “tutto”, consumarlo, possederlo, ostentarlo, sia quel che veramente conta? Per questo ritorno alla vita, abbiamo scelto di essere operosi e di restare sul margine. Sappiamo che la cultura della crisi matura la capacità dell’attesa. L’attesa e la semplicità, le due leve di una nuova costruzione di valori. L’attesa non esprime giudizio, è capace di sguardo, di accudimento, sta dalla parte dell’Altro e del Tempo, lo sente alleato in esso matura la percezione della realtà, nella giusta distanza. La semplicità è l’altra leva, valore essenziale per tornare ad essere luce. Un lavoro che dobbiamo fare insieme, per ritrovare l’essenza dell’umano. 

Colophon
Direzione scientifica Caterina Renna
Coordinamento artistico Francesco Maggiore (Big Sur)
Comitato scientifico Caterina Renna, Rocco Melcarne, Veronica Vantaggiato Coordinamento organizzativo Sergio Quarta (Big Sur)
Rapporti esteri Andrea Sagni (Onlus Salomè)
Segreteria scientifica e organizzativa Valentina Borgia, Rebecca Macrì, Alessandra Manfreda, Lucianna Margilio
Grafica Efrem Barrotta, Enrico Rollo (Big Sur)
Allestimenti Big Sur Lab, Fondo Verri
Ufficio stampa Fondo Verri, ONLUS Salomè
Collaborazioni Big Sur Lab, Fondo Verri, Centro per la Cura e la Ricerca sui DA (DSM, ASL LE), Compagnie di danza Elektra e Atto, Poesiainazione, Polo BiblioMuseale della Provincia di Lecce, Comune di Lecce 

INFO
www.pensa-differente.it
email info@pensa-differente.it
tel 0832 346903 • cell 347.1040009